Discodoris Atromaculata

Torna all’indice delle specieIndice_mediterraneo.html
 



CLASSE:     Gasteropodi



ORDINE:    Nudibranchi     

 

FAMIGLIA:   Discodoridi






Tutto sulla specie

Distribuzione: Mediterraneo.


Ambiente: fondali rocciosi, da 5-10 mt fino a 40-50 mt.


Descrizione: corpo grosso, allungato, a sezione quasi rettangolare. Il margine anteriore del piede è bilaminato e il bordo del mantello è spesso ondulato. I 2 rinofori sono a lamelle (22-30) oblique. Posteriormente si apre l'orificio del ciuffo branchiale, composto da elementi unipinnati. La colorazione di fondo varia dal blu-violetto chiaro al verde chiaro. Il bordo del mantello è giallo vivo. Il corpo è costellato da macchie gialle irregolari che tendono a riunirsi fra loro. I rinofori hanno colorazione uniforme; le branchie sono striate di giallo. La specie è simile aH. Webbi, più piccola (max 100 mm) e molto rara, distinta da marcate linee gialle longitudinali.

Dimensioni: può raggiungere i 15 cm di lunghezza.

Caratteri distintivi: colorazione a macchie; ciuffo branchiale con branchie tripennate; rinofori lamellari.

Biologia: Specie ermafrodita, la D.Atromaculata si riproduce in autunno quando depone le sue uova riunite in lunghi nastri di consistenza gelatinosa e di colore bianco giallastro. Questi nastri lentamente si disgregano sino a quando tutte le larve sono giunte a completo sviluppo e hanno iniziato la vita planctonica. Dopo la metamorfosi questa specie appare indissolubilmente legata alla spugna Petrosia ficiformis sulla quale, o nelle cui vicinanze, si incontra sempre. Il nudibranco si nutre, infatti, di questa spugna, in particolare dello strato superficiale ricco di vegetali simbionti.