Anemonia Sulcata

(anemone di mare)

Torna all’indice delle specieIndice_mediterraneo.html
 



CLASSE:     Antozoi



ORDINE:    Attiniari     

 

FAMIGLIA:   Attinidi






Tutto sulla specie

Distribuzione: Mediterraneo e Atlantico orientale da Gibilterra sino al canale della Manica e parte delle coste Britanniche.


Ambiente: fondali rocciosi o substrati duri, dalla superficie fino a 20-25 mt.

Descrizione: specie caratterizzata da lunghi tentacoli (fino a 200) che possono essere retratti solo parzialmente, in particolare di notte, e che sono disposti in sei ordini di file concentriche. La base è larga, ben aderente al substrato e più larga della colonna che, di norma, rimane nascosta dalla corona dei tentacoli. La colorazione varia dal verde al bruno al grigiastro. I tentacoli sono di ugual colore, ma sono caratterizzati da una punta rosea o violacea. E' più urticante di A. Equina.

Dimensioni: può raggiungere un diametro di 20-30 cm.

Caratteri distintivi: tentacoli non retrattili; punta violacea.

Biologia: la specie ha sessi separati. Le uova sono state osservate fra maggio e luglio. L'anemone può riprodursi anche asessuatamente per scissione. Si nutre di piccoli invertebrati, pesci e crostacei. La sua preferenza per fondali ben illuminati è dovuta alla presenza di alghe simbionti nei sui tentacoli. Nonostante la sua pericolosità è facile trovare crostacei e pesci che vivono in simbiosi con questo anemone.